Maschere subacquee bivetro: migliori prodotti di Gennaio 2021, prezzi, recensioni

1
Seac 0750048003520A - Giglio MD, Maschera Subacquea Monolente per Bambino e Adulti con Viso Piccolo,...
  • MULTI USO: Seac Giglio MD è una maschera subacquea che si presta a più attività, dallo snorkeling...
  • RISPETTA LA PELLE: il facciale anatomico della maschera è creato in silicone ipoallergenico, in...
  • PRATICA E RESISTENTE: telaio in policarbonato, monolente in vetro temperato, cinghiolo resistente e...
2
SEAC 0750042020360A, Maschera Gioventù Unisex, Giallo, Ridotta
  • Multi uso: seac elba è una maschera subacquea che si presta a più attività, dallo snorkeling...
  • Rispetta la pelle: il facciale anatomico della maschera è creato in silicone ipoallergenico, in...
  • Pratica e resistente: telaio in policarbonato, lenti simmetriche in vetro temperato, cinghiolo...

In estate cresce sempre di più la voglia di scoprire il mare. Non è detto che si debba essere appassionati di nuoto e sport subacquei. O, almeno, non solo. Per fare immersioni è necessario avere di sicuro una buona dose di curiosità. Andare alla scoperta del mondo che vive sotto il livello del mare, con il suo habitat colorato e ricco di mistero è davvero un’esperienza unica. Per affrontarla bisogna essere attrezzati. E acquistare, prima di ogni cosa, una maschera ad hoc. Come quella, ad esempio, bivetro. Vediamo insieme quali caratteristiche ha, in quali casi è d’obbligo acquistare proprio questo modello e non altri e come fare per portare a casa il miglior prodotto.

Maschera subacqua: impossibile farne a meno

Di tutta l’attrezzatura da sub, di certo la maschera è la prima a dover essere acquistata. Sia che si vada sotto il livello del mare da tempo, sia che non si abbia esperienza a riguardo, è un accessorio di cui è impossibile fare a meno. La maschera da sub permette di isolare naso e occhi dal contatto con l’acqua e, al contempo, svolgere le loro regolari funzioni.

Ne esistono di tantissimi tipi

Come è facile immaginare, in commercio esistono tanti tipi di maschere. A seconda dell’attività che si ha in programma di svolgere o di esigenze personali e di carattere estetico, ci si può orientare verso un modello piuttosto che un altro.

Quante lenti?

I modelli delle maschere subacquee si distinguono anche per il numero di lenti montate. In particolare, possono essere a una, due o più lenti. Vediamone in breve le caratteristiche. Le maschere a singola lente (monovetro) sono caratterizzate dalla mancanza di struttura all’altezza del setto nasale, hanno una  visione frontale ottimale ma scarseggiano in quella laterale. In caso di danneggiamento della lente non è poi possibile effettuare una sostituzione. Le maschere a due lenti (bivetro) possono prevedere, invece, la sostituzione di un componente danneggiato o rotto. Le maschere con più lenti (multivetro) vantano una percezione più ampia e luminosa della visuale e un ottimale campo visivo e, in caso di rottura o danneggiamento, possono essere sostituite senza problemi.

Maschere subacquee bivetro: alcune caratteristiche

Le maschere bivetro hanno, come dice il nome stesso, due lenti. Che, a volte, non sono parallele al viso ma inclinate verso il basso. Possono anche avere differenti forme: ovale, tondeggiante o la storica “goccia”. Si tratta di una caratteristica che incide su qualità e ampiezza del campo visivo. Le peculiarità di fabbrica delle maschere bivetro fanno sì che possano in genere garantire un volume interno più ridotto. Cosa significa? Le maschere con volume interno inferiore sono maggiormente compatte e si inseriscono senza impegno nella tasca del giubotto o della muta. Quando la distanza tra lenti e occhi è minore, il risultato è un campo visivo più ampio. Che, tradotto in pratica, significa una visuale aperta e in grado di spaziare dai lati al centro.

Le bivetro sono amate dagli apneisti
Per gli apneisti le maschere bivetro rappresentano sempre una scelta vincente. Un minor volume come quello garantito dalle maschere con due lenti, infatti, significa maggiore facilità di compensazione. E, quindi, rendere più semplice il sistema di livellamento della pressione. In più, questo tipo di maschera può vantare ottime prestazioni e una lunga durata d’impiego.

Ideali in caso di difetti visivi

Quando si scende sotto il livello del mare la visuale non è realistica. Ci sono in gioco numerosi fattori tra cui soprattutto l’interazione tra acqua e luce, che la falsano un po’. Questo accade sempre, anche a chi non soffre di difetti visivi. Nel caso in cui il sub necessiti di correzioni ottiche e preferisca non indossare le lenti a contatto, la scelta dovrà necessariamente ricadere tra i modelli di maschere bivetro. Queste sono il prodotto ideale per i subacquei che desiderano montare lenti correttive. Una volta acquistata la maschera, si porta nel centro specializzato per la personalizzazione. Operazione che, di solito, avviene in un arco di tempo ragionevole, due o tre giorni al massimo. Alcune aziende leader del settore, però, hanno ideato modelli che escono con le lenti graduate di serie (per miopia o presbiopia), riducendo i costi non di poco.

Il materiale da preferire? Il silicone

Il silicone è il materiale cult delle maschere da sub e in generale di tutta l’attrezzatura di chi ama praticare sport acquatici. È molto morbido ed elastico ma, allo stesso tempo, resistente. Vanta una versatilità unica nel suo genere oltre alla capacità di non cedere ad alcun tipo di sollecitazione. È anche impermeabile. Caratteristica importantissima per ridurre a zero qualsiasi possibilità di infiltrazione di acqua.

Tanti plus tra cui scegliere

In commercio esiste una vasta tipologia di maschere da sub bivetro. Sono realizzate con diversi materiali, di forme più o meno minimaliste e di vari colori. Scegliere il modello “giusto” selezionando tra un’offerta che, di stagione in stagione, è sempre più ampia non è così semplice come si possa pensare. Ad avere particolare difficoltà, poi, è chi è alle prime armi. Un consiglio che vale per tutti? Di certo non dimenticare la funzione primaria di una maschera: deve consentire, mentre si è in acqua, una corretta visione. E, al contempo proteggere la vista. In questo senso le maschere bivetro sono l’accessorio a cui rivolgersi con fiducia.

Perché acquistare le maschere bivetro?

Bivetro, ovvero con due lenti. Si tratta delle maschere da sub che, per struttura ed estetica, ricordano gli occhiali. Leggere, preferibilmente in silicone e con vetri personalizzabili in caso di difetti visivi del sub: ecco in breve perché possono vantare un discreto successo in termini di preferenza. Hanno poi dimensioni contenute tanto che alcuni sub le portano per riserva conservandole nella tasca della giacca. La loro visuale “interrotta” dalla struttura che sigilla le due lenti a volte mette qualche dubbio ai neofiti. Una sensazione di campo visivo più ampio, però, si può ottenere optando per un modello con struttura in silicone trasparente. Il non colore consente infatti al sub di poter contare su una visuale più luminosa e, in un certo senso, più spaziosa.

Web editor, laureata in Lingue con parecchi anni di insegnamento alle spalle e il giornalismo nel dna, amo scrivere (e leggere!) di tutto e di più. I miei hobby? Cantare, fotografare e fare origami. Da sempre sono affascinata da fauna e flora marina e, in generale, da tutto ciò che ruota intorno al mondo sommerso, con i suoi colori e le sue infinite possibilità di avventura.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Seac 0750048003520A - Giglio MD, Maschera Subacquea Monolente per Bambino e Adulti con Viso Piccolo,...

Seac 0750048003520A - Giglio MD, Maschera Subacquea Monolente per Bambino e Adulti con Viso...

  • MULTI USO: Seac Giglio MD è una maschera subacquea che si presta a più attività, dallo snorkeling...
  • RISPETTA LA PELLE: il facciale anatomico della maschera è creato in silicone ipoallergenico, in...
  • PRATICA E RESISTENTE: telaio in policarbonato, monolente in vetro temperato, cinghiolo resistente e...
2 SEAC 0750042020360A, Maschera Gioventù Unisex, Giallo, Ridotta

SEAC 0750042020360A, Maschera Gioventù Unisex, Giallo, Ridotta

  • Multi uso: seac elba è una maschera subacquea che si presta a più attività, dallo snorkeling...
  • Rispetta la pelle: il facciale anatomico della maschera è creato in silicone ipoallergenico, in...
  • Pratica e resistente: telaio in policarbonato, lenti simmetriche in vetro temperato, cinghiolo...
Back to top
Maschere Subacquee